Lo Faccio? Le premesse per uno spot pubblicitario di successo

Immaginano questo 

please install flash

coi mezzi per fare questo 

please install flash

Quando crei un prodotto che vuoi vendere o un servizio che vuoi proporre, ci metti impegno o lasci fare al caso? Proponi un prodotto scadente ai tuoi possibili acquirenti oppure qualcosa per la quale vale la pena spendere del denaro? Sono domande universali che devi porti quando decidi di ricorrere alla pubblicità per far si che più clienti possibili si avvicinino a comprare il tuo prodotto. E’ il giusto approccio mentale per creare uno spot e un video di successo che funzioni. Ciò non toglie, purtroppo, che uno splendido spot può pubblicizzare un prodotto scadente, ma questo a noi non ci compete, noi facciamo lo spot. Mi capitano sempre di più persone, agenzie e imprenditori che decidono di girare uno spot pubblicitario, ma solo alcuni di questi desiderano creare un spot efficace. L’approccio è più o meno questo : si presentano esponendomi il prodotto, ne parlano fieri, sono fermamente convinti che non ci sia di meglio o di concorrenziale sul mercato che possa batterli. Quasi sempre hanno una idea di spot, che a seconda del background umano della persona, può già farmi scappare o farmi decidere di continuare a farlo parlare. Apro qui una parentesi, il mio lavoro è già la mia pubblicità. In virtù di questa considerazione non giro mai delle cose solo perché penso che sono pagato per farlo. Spesso e volentieri chi ti impone una idea senza senso o orripilante è lo stesso che non ha intenzione di pagarti il giusto per la tua prestazione artistica. Chiusa parentesi. Ammesso che invece mi fidi della sua esperienza nel settore, lascio che mi esponga il prodotto, le sue sensazioni, il target che vuole raggiungere. Poi chiedo dove ha intenzione di rendere visibile lo spot. Credimi ne ho sentito delle belle. Questa fase, che va già oltre il semplice preventivo, è il primo approccio pratico che ti serve per capire cosa girare e come girare. Una volta appurato il possibile lavoro da fare, quasi sempre l’imprenditore tenta di sminuire il da farsi con un “ facciamo una cosa semplice, niente di … “. Ma come? Quando hai pensato e creato il tuo prodotto hai fatto una cosa semplice? Perché allora proporti male con una cosetta fatta tanto per fare?? Generalmente mostro le mie obiezioni e le mie perplessità. Per riprendere una vetrina di un negozio con un commento fuori campo, lascia fare, è cattiva pubblicità per te e per l’imprenditore, ma lascia che sia solo lui a non rendersene conto !

Io nel limite del possibile cerco sempre di venire incontro alle esigenze dei miei clienti, ma io sono colui che crea lo spot e loro i committenti. Altrimenti lascia il campo a un bravo operatore che riprende quello che vuole il committente.

Quasi sempre, per concludere il nostro colloquio, finisce che vogliono una “cosetta così” e poi quando devi girare o peggio quando consegni il prodotto finito restano delusi perché non gli hai realizzato uno spot come “Dolce e Gabbana” ! Quel cliente, nonostante tu abbia fatto il massimo per i pochi mezzi a tua disposizione finirà con lo sparlare di te dicendo “ e pensare che io glielo avevo detto”  o peggio “ ho buttato i miei soldi”.

please install flash
( io c’ero)

Trascuro il fattore tempo. Spesso ti fanno stare giorni per prendere una decisione e una volta che ti danno l’ok e finisci sul set , pretendono che lo spot sia pronto il giorno dopo, montato e colorato!

Quindi cosa fare? Selezionare i clienti è d’obbligo. Accertarsi che vogliano girare uno spot non per fare un piacere a te ma a loro! Nel limite del possibile vai incontro alle loro esigenze e ai loro desideri, ma non lasciare che ti impongano le cose.

Se c’è l’intenzione di fare bene, realizzagli uno spot da panico, senza il preservativo per il successo ma che gli faccia guadagnare tanti contatti e tanti denari così avrai un’ottima pubblicità e un cliente soddisfatto che ti chiamerà ad ogni campagna pubblicitaria.

Pubblicato in SPOT in lattice